Cassazione: l’assegno di mantenimento alla ex moglie che non cerca lavoro e l’aiuto dell’investigatore privato


In questo articolo tratteremo dell’assegno di mantenimento alla ex coniuge che non cerca il lavoro e l’aiuto dell’investigatore privato.

Facciamo riferimento a quanto deciso dalla Corte di Cassazione il 4 febbraio del 2021.

Secondo la decisione della Cassazione, con una sentenza pubblicata lo scorso 4 febbraio, si da ragione all’ex marito che non voleva più continuare ad elargire l’assegno di mantenimento che per anni la donna ha incassato.

L’ex moglie, disoccupata da circa vent’anni, ha sostenuto di essere ormai fuori dal mercato del lavoro ma la Cassazione successivamente ha smentito questa affermazione ritenendola infondata e inammissibile. Secondo i giudici, infatti, la famiglia godeva di un tenore di vita non elevato (circostanza del resto non smentita dalla ricorrente, fa notare la Corte). Quanto agli altri motivi addotti dalla donna, la revoca dell’assegno di mantenimento è avvenuta anche in ragione dell’accertata nuova convivenza della donna. Inoltre, la Cassazione aveva “tenuto conto dell’età, giudicata non particolarmente avanzata” della donna (che ha 46 anni), “dell’assenza di patologie o condizioni di salute ostative all’attività lavorativa di addetta alle pulizie, già svolta occasionalmente, nonché della situazione economica complessiva e di un atteggiamento rinunciatario della signora a trovare un’occupazione, non smentito nel motivo di ricorso”. 

La Cassazione ha quindi rigettato il ricorso presentato dalla donna, condannandola alla rifusione delle spese processuali per 1.500 euro. 

In casi come questi, spesso è necessario raccogliere delle prove che attestino l’effettiva situazione di svantaggio del coniuge che necessita dell’assegno di mantenimento, in questi casi spesso e volentieri si ricorre alle agenzie investigative che avvalendosi di investigatori esperti del settore, sono in grado di svolgere indagini mirate ad accertare la situazione economica del coniuge più debole, in modo tale da stabilire l’importo dell’assegno di mantenimento o chiedere una revisione dello stesso.

L’investigatore privato è tenuto anche ad acquisire le prove di un eventuale convivenza, determinazione della quale è necessaria per stabilire l’assegno di mantenimento.

Oltre a queste azioni, che sono necessarie in questi determinati casi, per il calcolo o la revisione dell’assegno di mantenimento l’investigatore privato è anche tenuto a :

  • Accertare attività lavorative “in nero”, tenore di vita e condizioni economiche dell’ex coniuge
  • Documentare la convivenza more uxorio dell’ex coniuge
  • Reperire informazioni sul convivente
  • Accertare un’eventuale attività lavorativa dei figli maggiorenni
  • Accertare disparità di reddito

E’ per questa ragione che, nel caso in cui si richiede la revisione dell’assegno di mantenimento, l’aiuto dell’investigatore privato, in quanto esperto del settore, appare la soluzione più idonea e soprattutto legale.

Contattaci al numero +39 3920078824 o manda un’email a info@reservinvestigazioni.it per avere una consulenza gratuita e senza impegno.

Consulta anche l’area dedicata alla DIVISIONE FAMIGLIA e nello specifico alla sezione riservata a Infedeltà e obblighi coniugali

Clicca sul BOTTA e RISPOSTA con il nostro investigatore privato per conoscere la risposta a tante domande sul mondo delle investigazioni!!


Investigatore privato Milano|Como – Reserv Investigazioni offre servizi investigativi su misura: comprendiamo le necessità del cliente e rispondiamo adeguatamente ad ogni tipo di esigenza.

CONSULENZA GRATUITA

MASSIMA RISERVATEZZA

RISPOSTE RAPIDE

PREVENTIVO SU MISURA

REFERENTE SEMPRE DISPONIBILE



Per chi desidera avvalersi di un investigatore privato serio e professionale, la soluzione migliore è Investigatore privato Milano|Como – Reserv Investigazioni.

Chiamaci o scrivici ai contatti qui sotto!

  • +39 3920078824
  • info@reservinvestigazioni.it

Reserv investigazioni s.r.l.

P.Iva 09392740966

Prot. N° 12150/Area 1/P.A. rilasciata dalla Prefettura di Como

Rivolgiti con fiducia alla nostra rete di professionisti!

Seguici sui nostri social


  • Operativi 24/7 in tutta Italia, CHIAMACI!
  • +39 3920078824
  • info@reservinvestigazioni.it