Rifiuta due lavori: 22enne di Gorizia perde il diritto all’assegno di mantenimento Luglio2022


Per due volte ha rifiutato un’assunzione a tempo indeterminato: per questo una 22enne di Gorizia ha perso il diritto all’assegno di mantenimento mensile di 300 euro da parte del padre, separato dalla madre. A dare ragione all’uomo sono stati i giudici della Cassazione, secondo i quali la mancata indipendenza economica della giovane è ‘esclusivamente sua colpa’, e quindi non può continuare a pesare sul genitore. ‘Manifestamente infondato’ è anche il motivo del ricorso della giovane, che aveva fatto presente la sua ‘giovane età’ e il suo ‘percorso professionale ancora in itinere’.

La ragazza, che ha solo il diploma di maturità e viene descritta come non amante degli studi e priva di aspirazioni professionali, ha rifiutato prima un impiego come segretaria nello studio del padre, che è avvocato, sostenendo che il suo desiderio era quello di lavorare come cameriera. Ma quando le è stato proposto un posto fisso come cameriera, la 22enne ha nuovamente rifiutato.

Perde il diritto all'assegno di mantenimento

Secondo i supremi giudici, sia il tribunale di Gorizia nel 2018, sia la Corte d’Appello di Trieste nel 2020, hanno correttamente ‘spiegato le ragioni che deponevano per la revoca all’assegno’ rimarcando come ‘il mancato raggiungimento dell’indipendenza economica della giovane dovesse imputarsi esclusivamente a sua colpa, per aver ingiustificatamente rifiutato plurime offerte di lavoro, nonostante difettasse ogni prova di sue particolari inclinazioni o attitudini o di sue ben precise aspirazioni professionali che l’avessero determinata a compiere, e a seguire con costanza, una diversa e coerente scelta progettuale alternativa’.

A far infuriare il padre, dopo il doppio ‘no’ ai posti di lavoro, e un lavoro come banconista sfumato dopo un periodo di prova di 20 giorni andato male, era stata l’intenzione della figlia di iscriversi a un corso di grafologia, idea abbandonata per un corso biennale per ottici a bologna con frequenza ridottissima di un giorno a settimana. Corso al quale alla fine la ragazza si era iscritta.

Lascia un commento

quindici − 8 =